Bisogna avere installato il Flash Player per visualizzare il modulo di prenotazione.
  • Lucca jazz donna 2010
    Lucca jazz donna 2010
  • Lucca Jazz Donna Virginia Mayhew
    Lucca Jazz Donna Virginia Mayhew
  • Lucca Jazz Donna Giuliana Soscia
    Lucca Jazz Donna Giuliana Soscia
  • Lucca Jazz Donna 2009
    Lucca Jazz Donna 2009
  • lucca jazz donna
    lucca jazz donna
  • Lucca jazz donna locandina 2008
    Lucca jazz donna locandina 2008

Lucca Jazz Donna

Lucca Jazz Donna è una manifestazione che si svolge a Marzo c/o la Chiesa di Santa Giulia, il Palazzo Ducale , il complesso di San Micheletto, il teatri di San Girolamo, la chiesa di Santa Giulia gli istituti musicali nell'auditorium dell'Istituto Boccherini in piazza del Suffragio hanno ospitato nell'edizioni passate della manifestazione Lucca Jazz Donna nata nel 2005 affinché le doti canore e musicali femminili - riscontrabili a più livelli: nell'arrangiamento, nella composizione, nella capacità di fondere insieme stili musicali differenti e di saper suonare uno strumento- fossero valorizzate. Il nostro Hotel Lucca si trova vicino il Jazz Donna Lucca

Alcuni degli appuntamenti della scorsa edizione di Lucca Jazz Donna si sono svolti nel centro storico di Lucca, al Teatro del Giglio e all'interno del Palazzo Ducale, entrambe raggiungibili a piedi, ad esempio provenendo dalla stazione ferroviaria. Spostarsi a Lucca significa camminare, andare in bicicletta, riscoprire i piaceri semplici della vita come chiacchierare, recarsi ad assistere agli spettacoli teatrali, punti dove si svolgerà la manifestazione per godere dell'Opera o ascoltare della buona musica del Lucca Jazz Donna tutta al femminile come in questo caso.

LUCCA JAZZ DONNA
Il finalisti del Premio Lucca Jazz Donna, sul palco il 25 febbraio
Con una novità: quest’anno il pubblico potrà votare
Si esibiranno il 25 febbraio i finalisti della quarta edizione del Premio Lucca Jazz Donna per
band emergenti che si svolge all’interno della programmazione dell’edizione  di Lucca Jazz
Donna, Festival di jazz al femminile, cultura e solidarietà organizzato dal Circolo Lucca Jazz, dal
Comune di Lucca e dalla Provincia di Lucca.
Le serate dedicate al Premio sono due: venerdì 25 e sabato 26 febbraio, sempre alle 21 al teatro di
San Girolamo; si esibiranno i 5 gruppi che hanno superato la prima fase di selezione, in cui una loro
demo è stata valutata dalla giuria composta da Vito Tommaso (presidente), Giovanni Tommaso,
Gianpaolo Mazzoli, Patria Landi, Enrico Tadini.
Questa seconda fase del Premio prevede una nuova giuria di esperti, sempre presieduta da Vito
Tommaso e formata da Fabrizio Bertolucci dell’Istituto Jam Centro Musica Moderna, Francesco
Lorenzetti del Liceo Musicale “A. Passaglia”, Oscar Casiero della Scuola Sinfonia, Johnatan Del
Carlo della Scuola Area 23, Giovanni Tommaso, Gianpiero Mazzoli, Patrizia Landi, Stefano Picchi,
Patrizia Turini, Titta Nesti e Rosanna Capitani.
Quest’anno sono due le novità del concorso: la prima è che il pubblico potrà partecipare alla scelta
del gruppo vincitore, e l’altra è che il 25 sera verranno scelti due gruppi, che si contenderanno poi il
premio durante la serata del 26. Come funziona: il pubblico avrà una scheda con i nomi dei gruppi
che suoneranno; i voti saranno raccolti e l’espressione del pubblico sarà considerata come un voto,
al pari di quello di ciascun membro della giuria.
Ed ecco i 5 candidati al Premio Lucca Jazz Donna , che l’anno scorso ha visto vincere i
“Bluetime 4et” di Chiara Izzi (voce), e che mette in palio la pubblicazione in 200 copie del progetto
presentato al festival. Sono elencati in ordine di apparizione sul palco del 25 febbraio.
Da Napoli il Mariella Pandolfi Trio, con Mariella Pandolfi al pianoforte, Massimo Mercogliano al
contrabbasso ed Enrico Del Gaudio alla batteria, presenta un progetto dal nome “Preludio” che
nasce dal contatto fra la musica classica e jazz. Preludio, infatti, è una delle forme musicali più
varie ed interessanti soprattutto per il suo carattere fluido, libero, vago e per il suo fare
improvvisativo che l’ha sempre contraddistinto. Nel progetto preludi classici vengono inseriti
all’interno di standard jazz con parti musicali che sono riviste e ripensate dal gruppo stesso.
Sempre da Napoli l’Eleonora Strino Trio con Eleonora Strino alla chitarra, Riccardo Proto al
contrabbasso, Massimo Del Pezzo alla batteria, che propone standard jazz interpretati e rivisti, ed
originali composti dalla stessa Eleonora Strino, che fuoriescono dagli schemi dello swing e del
bebop, ma che comunque ne sono una spontanea conseguenza. È chiara l’influenza che questi due
rami del jazz hanno sulla formazione del trio.
Da Milano e Pavia arrivano i due componenti del 7meno acoustic Duo Elena Carrossa alla voce e
Leonardo Landini alla chitarra. Il duo nasce dalla collaborazione di due artisti con percorsi molto
diversi, uniti dalla passione per la musica jazz che emoziona. Eseguono brani dagli arrangiamenti
spesso complessi con lo scopo di colpire il pubblico al cuore.
Ancora da Napoli l’Elisabetta Serio Trio con Elisabetta Serio al pianoforte, Giacomo Pedicini al
contrabbasso e Leonardo De Lorenzo alla batteria. Il loro progetto nasce per volontà di Elisabetta

Serio, che dopo anni di esperienza “side” decide di mettersi in discussione come leader,
sperimentando universi noti e componendo brani originali di musica jazz. I suoi riferimenti musicali
sono i grandi Bill Evans, Michel Petrucciani, Rita Marcotulli.
Da Palermo i Clear’s mood con Chiara Minaldi alla voce, Antonio Zarcone al pianoforte, Diego
Tarantino al contrabbasso, Fabrizio Francoforte alla batteria. Il loro progetto nasce da un’idea della
vocalist Chiara Minaldi. Clear’s Mood ha sonorità jazz, grazie alla scelta dei brani della tradizione
jazz e pop che si prestano bene ad una trama di ritmi pulsanti, miscelando le proprie conoscenze ed
esperienze artistiche, ma senza trascurare il lavoro sui brani inediti; il tutto arrangiato con energia
per un viaggio all’interno del groove e dello swing.
Per queste due serate è previsto un biglietto unico a 8 euro, ridotto a 5 euro per gli under 25.

Ufficio Stampa – Anna Benedetto - anna.benedetto.lucca@gmail.com

Hotel vicino al Lucca Jazz Donna

 

 

Il programma Lucca Jazz Donna passato

 

Sabato 29 gennaio  alle 17 nella Chiesa di Santa Giulia (centro storico di Lucca)

“Aspettando Lucca Jazz Donna”: Veronica Fascione Quarteto
Veronica Fascione Voce,  Simone Martelli chitarra, Giulio Isacco Lampronti basso elettrico, Marco Soldaini batteria. Concerto realizzato in collaborazione con l’associazione Ucai – Unione Cattolica Artisti Italiani.

Ingresso libero

Sabato 19 febbraio alle 21,15 a Palazzo Ducale

“Le emozioni del pianoforte dall’Oriente all’Europa”  

Ingresso libero

 Lunedì 21 febbraio  alle 21,30 nel complesso di San Micheletto

“Bird” di Clint Eastwood (Usa 1988, 161 min.), con Forest Whitaker

Proiezione in collaborazione con il Circolo del Cinema di Lucca

Ingresso con tessera

 Venerdì 25 e sabato 26 febbraio  alle 21,15 al Teatro di San Girolamo

Premio Lucca Jazz Donna

Ingresso con biglietto

 Domenica 27 febbraio  alle 21,15 al Teatro di San Girolamo

“Sorelle d’Italia”

Ingresso con biglietto

 Sabato 5 marzo  alle 21,15 al Teatro di San Girolamo

“Jazz dal mondo”

Ingresso con biglietto

 Domenica 13 marzo  alle 21,15 al Teatro di San Girolamo

“Arrivederci a Lucca Jazz Donna ”

Ingresso con biglietto

 

Di Grande spessore anche l'edizione del Lucca Jazz Donna infatti si sono esibite artiste dall'Italia, dalla Francia, dalla Germania, dagli Stati Uniti, dall'Argentina e anche dal Giappone con progetti unici e rigorosamente originali. Sono stati ospiti ospiti della manifestazione Lucca Jazz Donna dello scorso anno Virginia Mayhew e un ensemble interamente composto da donne, il “Ratrabra - the female 4” (domenica 14), poi Giuliana Soscia e Claudia Tellini (sabato 20 marzo), la sassofonista Carla Marciano in un progetto di Vito Tommaso e l'ensemble “Gaia Cuatro” (domenica 21 marzo) un edizione del Lucca Jazz Donna da non dimenticare.

Per maggiori informazioni inerenti alla programmazione del Lucca Jazz Donna, al costo dei biglietti, alla possibilità di usufruire di abbonamenti che consentano di assistere ad alcune esibizioni che avvengono contemporaneamente al Lucca Jazz Donna, alle riduzioni del costo dei biglietti, vi consigliamo di visitare il sito web delLucca Jazz Donna ovvero:

http://www.luccajazzdonna.it

Se vi augurate di diventare celebri interpreti della musica jazz come la cantante Italiana Roberta Gambarini, considerata da molti la nuova Ella Fitzegerald, Nicki Nicolai o grandi sassofoniste come Lisa Pollardo batteriste come Kim Thompson che era appena agli inizi della sua carriera al momento della sua prima apparizione nel 2005 venite al Lucca Jazz Donna i prossimi giorni ovvero  Marzo2011!!

Date: 29 gennaio-13 marzo
La ruota di una fisarmonica, imbracciata dalla jazzwoman Giuliana Soscia, è l'immagine di Lucca Jazz Donna. Lo splendido scatto, realizzato sul palco della scorsa edizione dalla fotografa Katia Cirrincione di Massarosa, è stato scelto dal Circolo Lucca Jazz, dal Comune di Lucca e dalla Provincia, che organizzano il festival di jazz al femminile grazie al sostegno della Fondazione Banca del Monte di Lucca, della Banca del Monte di Lucca, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e della Regione Toscana all'interno della Toscana dei Festival.
Il festival si svilupperà in 5 date ufficiali, dal 29 gennaio al 13 marzo, comprendendo le due serate dedicate al Premio Lucca Jazz Donna (il 25 e 26 febbraio) e la consueta proiezione realizzata in collaborazione con il Circolo del Cinema (il 21 febbraio), cui si aggiungono l'anteprima del 29 gennaio, in collaborazione con l'associazione Ucai - Unione Cattolica Artisti Italiani e l'arrivederci del 13 marzo. Anche quest'anno sarà presentato da Jasmine Tommaso, giovanissima cantante italoamericana, laureata in "Theatre Arts" all'Università della California di Santa Cruz.
"Quello che presentiamo oggi non è più un cartellone di concerti in un periodo di bassa stagione - sono state le parole dell'assessore alla cultura del Comune di Lucca Letizia Bandoni -, ma un vero e proprio progetto culturale impegnativo che da un lato contribuisce alla salvaguardia della tradizione jazzistica della nostra città, e dall'altro ha aperto le porte alle nuove realtà musicali lucchesi, strizzando l'occhio ai giovani e alle band emergenti".

"L'importanza di questo progetto sta nell'aver realizzato un ponte tra la realtà lucchese e il panorama internazionale - ha dichiarato presidente del Circolo Lucca Jazz Vittorio Barsotti -, permettendoci da un lato di rispettare e valorizzare il jazz a Lucca e dall'altro di creare questa sua 'sprovincializzazione'".

La direttrice artistica del Festival Patrizia Landi ha parlato delle novità di questa edizione del festival per avvicinare il jazz ai giovani: "le cinque serate del festival saranno tutte aperte da 15 minuti di musica interpretata da gruppi musicali di cinque scuole del territorio. Il 19, il 26, il 27 febbraio, il 5 ed il 13 marzo i 'gruppi spalla' saranno infatti proposti dall'Istituto Musicale Luigi Boccherini, dal Liceo artistico statale ad indirizzo musicale, dalla scuola Sinfonia, dall'Istituto Musicale Jam Centro Musica Moderna e da Area 23. Ogni scuola al proprio interno selezionerà i partecipati, tra i quali dovrà essere presente una figura femminile, che eseguiranno un repertorio di standard jazz".

Per quanto riguarda il Premio Lucca Jazz Donna per band emergenti, il pubblico potrà votare la formazione preferita. Questa è un'altra novità di questa edizione, che vede il pubblico protagonista delle due serate dedicate al Premio. Nella prima, il 25 febbraio, si esibiranno infatti i 5 gruppi che hanno superato la prima fase di selezione, condotta dalla giuria formata da Vito Tommaso, Giovanni Tommaso, Enrico Tadini, Gianpaolo Mazzoli e Patrizia Landi; i primi due classificati della serata si contenderanno il primo premio (la pubblicazione in 200 copie del progetto presentato) la sera successiva, 26 febbraio. In entrambe le serate i vincitori saranno decretati dal pubblico e dalla giuria di esperti.